Contatti magnetici e/o videosorveglianza 3.70/5 (74.00%) 6 voti

Buon pomeriggio,

mi chiamo Sandro e ti premetto subito che non sono molto esperto in materia di impianti di sicurezza o di sistemi di allarme, ma penso che difendere le finestre presenti in casa con la sola protezione magnetica, quindi con l’installazione dei contatti magnetici d’apertura, non garantisca la sicurezza dei serramenti in modo completo, poiché mi viene da pensare che ad un eventuale ladro basterebbe frantumare il vetro e passare tramite la finestra per eludere il sistema, o mi sbaglio? Se la mia analisi è corretta, secondo te potrebbero risultare più affidabili i “sistemi a vibrazione”? ne ho sentito parlare e credo siano dei prodotti interessanti. L’altro quesito riguarda la videosorveglianza: secondo il tuo parere, una telecamera con sirena e sensore di movimento su una finestra chiusa, può essere una soluzione valida e soprattutto utile? Grazie infinite per l’attenzione e per la consulenza che vorrai darmi, attendo i tuoi consigli!

Un saluto

Sandro da Verona

Buon pomeriggio Sandro,

inizio subito col dirti che hai perfettamente ragione riguardo le tue perplessità sui contatti magnetici, poiché è vero che non sono capaci di rilevare la rottura di un vetro, ma si attivano soltanto nel caso in cui si verifica l’apertura indesiderata, e quindi la violazione dell’infisso (si compongono di due parti, una da applicare sulla parte dell’apertura che resta fissa, l’altra sulla parte mobile. In questo modo, quando le due parti vengono allontanate, inviano un segnale alla centralina che fa scattare l’allarme); detto ciò, devi comunque prendere in considerazione il fatto che rompere il vetro di una finestra provoca non poco frastuono, oltre a far perdere molto tempo al ladro rischiando di essere sorpreso subito.

Come mi capita spesso di ricordare ai miei lettori e colleghi, l’installazione di sensori perimetrali può essere sicuramente utile, ma non basta per avere una protezione completa, in quanto tale scelta dovrebbe sempre essere abbinata alla dotazione di sensori volumetrici da collocare all’interno della casa, così da evitare brutte sorprese. Inoltre, nel tuo caso specifico può risultare molto utile e pratico installare dei sensori di vibrazione, in grado di rilevare eventuali rotture dei vetri (si tratta di sistemi usati in particolar modo all’interno dei negozi e delle attività commerciali a protezione delle vetrine).

Per quanto riguarda tua la domanda sulla videosorveglianza, ovviamente rappresenta in tutti i casi un eccellente sistema di sicurezza, ma è comunque un qualcosa in più che è sempre meglio abbinare ad un tradizionale impianto di antifurto. Per ciò che concerne un utilizzo domestico, io consiglio sempre le telecamere di videosorveglianza dotate di funzione “motion detection”, le quali si attivano soltanto nel momento in cui nel raggio di inquadratura del dispositivo avviene un cambiamento improvviso. Questa tipologia di prodotto è senza dubbio molto più economica rispetto ai tradizionali sistemi a raggi infrarossi, utilizzati nella maggior parte dei casi nell’ambito della sorveglianza industriale.

Spero di aver risposto alle tue domande in modo chiaro ed esaustivo, ovviamente per altre domande, curiosità o aggiornamenti sulla tua situazione mi trovi qui pronto a risponderti ancora! Un saluto