il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Category: videosorveglianza (Page 1 of 30)

Casa al mare: come proteggerla con la videosorveglianza

Buon pomeriggio,

sono Simone, sono un fedele fan del blog e oggi torno a contattarti poiché trovo che i tuoi consigli sono sempre molto preziosi e utili. Possiedo una casa al mare che si trova in una posizione abbastanza isolata, oltre a ciò la maggior parte dei mesi dell’anno è completamente disabitata (ci vado con la mia famiglia solo durante i mesi estivi). Mi piacerebbe proteggerla installando una telecamera di videosorveglianza che consenta, in un secondo momento, un’eventuale espansione del sistema di sicurezza. In più mi occorre che questa videocamera funzioni anche durante le ore notturne (le più critiche visto che la zona è molto isolata), che presenti un angolo di rotazione di 180 gradi almeno e che si connetta alla rete Internet con GSM. Secondo il tuo parere, pensi possa essere una buona idea per avere sotto controllo la mia abitazione? E ancora, tu al posto mio aggiungeresti o modificheresti qualcosa per avere una protezione completa? Grazie tante per l’attenzione e per i consigli che vorrai darmi, aspetto di sapere che idea ti sei fatto.

Cordiali saluti

Simone

Risposta:

Buon pomeriggio Simone,

grazie a te per aver scelto questo blog come punto di riferimento, sono felice di poterti dare una mano a risolvere i tuoi dubbi! Allora, leggendo la tua mail posso dirti che secondo me i modelli che fanno al caso tuo sono le videocamere di piccolo taglio, potresti installare un sistema, collegare una telecamera e in seguito, nel caso, aggiungerne altre in futuro.

Per quanto mi riguarda, e visto che hai necessità che funzionino anche e soprattutto di notte, ti consiglio di acquistare le telecamere di videosorveglianza denominate “Day & Night”, per capirci quelle che consentono la visione in notturna. Le telecamere con funzione giorno/notte riescono a visualizzare i normali colori in condizioni in cui la luce è sufficiente (luce diurna), mentre nei casi in cui la luce è scarseggia (luce notturna) si può aumentare la sensibilità della telecamera tramite la visione a infrarossi. Pertanto si tratta di dispositivi che garantiscono all’utente il grosso vantaggio di riuscire a cambiare la loro sensibilità a seconda della luce ambientale presente, sono facili da trovare e vengono proposte in commercio con un buon rapporto tra la qualità ed il prezzo. Inoltre, in alternativa, potresti sempre mettere un illuminatore a raggi infrarossi da esterno.

Per ciò che concerne la tua richiesta sull’angolo di rotazione, ti rassicuro poiché ci sono modelli che riescono a ruotare sino a 360 gradi, mentre per quanto riguarda la connessione alla rete internet, ti consiglio di prediligere un sistema video con una trasmissione via TCP/IP, che si collega tramite il cavo LAN ad un router 3G (quindi o con chiavetta o con modem, la scelta è tua). Naturalmente hai la possibilità di trovare questi prodotti senza nessuna difficoltà anche su internet, magari riesci a risparmiare qualcosina!

Spero di aver risposto alle tue domande in maniera chiara e completa, fammi sapere come andrà, e per qualunque altro quesito o curiosità torna pure a scrivermi! Un saluto e buona fortuna per tutto

Digital Video Recorder compatibili con MAC

Domanda:

Salve,

mi chiamo Dante e amo il mondo Apple, premetto che ho soltanto un MAC a casa e mi piacerebbe poter gestire un sistema di videosorveglianza sia dal MAC che da iPad e da iPhone. Attualmente in commercio c’è qualche modello di videoregistratore Digital Video Recorder compatibile e di qualità? Ti ringrazio per l’aiuto che mi darai, resto in attesa di un gentile riscontro.

Un saluto

Risposta:

Salve Dante,

prima di rispondere alla tua domanda ti consiglio di dare un’occhiata al seguente link (DVR compatibili Apple), poiché qui troverai tutte le informazioni che fanno al caso tuo. Grazie all’innovativo sistema denominato EaZy Networking, programmare il tuo registratore per visualizzare le videocamere comodamente dal cellulare non è mai stato così facile, rapido ed intuitivo: basta prendere lo Smartphone, fare una foto al codice posto sul videoregistratore, e in maniera del tutto automatica si è già connessi, senza ulteriori impostazioni e soprattutto senza dover essere necessariamente un esperto in materia (è davvero semplice e alla portata di tutti). Come step successivo occorre soltanto aggiornare l’impianto di videosorveglianza e passare al Full HD: grazie a questo modello di videoregistratore, è possibile anche integrare i vecchi modelli di telecamere in versione analogica alle nuove in Full HD, senza dover sostituire neanche un cavo per via della funzione di riconoscimento automatico integrato nella telecamera. Oltre a ciò, è possibile anche collegare al sistema le telecamere in AHD: dunque compatibilità per tutte le tipologie di telecamere grazie ad un solo videoregistratore!

Che tu sia ad Hong Kong, a Berlino, a Cuba o in qualunque altro paese del pianeta, ti basterà prendere in mano il tuo telefono cellulare per controllare il tuo immobile a distanza, il tutto a velocità Gigabit. L’app EagleEyes, una delle più efficienti oggigiorno in circolazione, è in grado di funzionare con tutti i dispositivi (iPhone, iPad, Android, pc e Mac Apple). Pertanto puoi davvero sorvegliare i tuoi locali da ogni dove. Il DG 1004B è predisposto con tutti i tipi di uscita video più noti e diffusi, così da poter collegare qualunque monitor da pc, proiettore, Televisore e perfino trasmettere le registrazioni generate dalle videocamere su tutte le televisione presenti nell’abitazione attraverso l’antenna. È importante sottolineare che la linea con il codice che inizia con la sigla AVC rappresenta tutta la videosorveglianza compatibile con MAC, iPhone ed iPad. In sostanza esiste un’app dedicata per ciascuno dei tre dispositivi Apple! Oltre a ciò, sempre grazie a tali sistemi, potrai controllare il tutto da remoto sfruttando anche i browser Safari, Firefox, Google Chrome, Opera e Explorer.

Insomma, per rispondere alla tua domanda esistono eccome dei Digital Video Recorder di videosorveglianza compatibili con il MAC e con i vari dispositivi Apple, con i quali registrare su hard disk e sorvegliare comodamente da internet e dai telefoni cellulari!

Videosorveglianza: nuove regole sulla Privacy

Informativa privacy: le persone che percorrono le aree sorvegliate devono essere informate tramite dei cartelli che indicano la presenza di telecamere; devono essere ben visibili anche quando l’impianto di videosorveglianza è attivo nelle ore notturne. Quando gli impianti installati da soggetti privati o pubblici (negozi, banche, ditte e così via) sono collegati alle forze dell’ordine, occorre applicare un determinato cartello sulla base del modello predisposto dal Garante della privacy. Le videocamere istallate per scopi di tutela della sicurezza e dell’ordine pubblico, non devono essere necessariamente segnalate, tuttavia il Garante della privacy auspica comunque l’uso di cartelli informativi per i cittadini.

Conservazione: le immagini si possono conservare per un tempo limitato e sino a un tetto massimo di 24 ore, fatta eccezione per ulteriori esigenze specifiche di conservazione relativa, ad esempio, alle attività investigative delle forze dell’ordine. Per ambienti particolarmente rischiosi (ad esempio le banche) è consentito un periodo più ampio delle 24 ore, che in ogni caso non può andare oltre i sette giorni. Altre eventuali necessità di prolungamento vanno sottoposte al Garante della privacy.

Sicurezza urbana: le amministrazioni comunali che installano le telecamere devono apporre dei cartelli segnalanti la loro presenza, salvo che la videosorveglianza sia specificatamente riconducibile alla tutela della sicurezza pubblica, prevenzione e/o repressione dei reati (i dati registrati si possono conservate massimo per una settimana).

Sistemi integrati: per quanto riguarda i sistemi che collegano le telecamere fra soggetti differenti pubblici o privati, o che permettono la fornitura di servizi da remoto da parte di società come gli istituti di vigilanza attraverso il collegamento telematico a un solo centro, sono necessarie delle peculiari misure di sicurezza (per esempio contro l’accesso abusivo alle immagini registrate).

Sistemi intelligenti: si tratta di sistemi di software che consentono l’associazione di dati biometrici (riconoscimento facciale), o capaci di riprendere e registrare in automatico atteggiamenti o situazioni anomale (Motion Detection); in tale contesto è obbligatorio il controllo preliminare del Garante della privacy.

Violazioni codice della strada: si rendono necessari i cartelli che segnalano la presenza di dispositivi elettronici volti a rilevare le infrazioni. Le videocamere possono riprendere soltanto la targa del mezzo (dunque non i conducenti, i passeggeri ecc.).

Deposito rifiuti: riguarda l’uso di telecamere per tenere sotto controllo le discariche contenenti materiali pericolose e le eco piazzole, volte al monitoraggio del loro utilizzo, dei tipi di rifiuti scaricati e degli orari di deposito.

Ambienti di lavoro: si possono installare le telecamere soltanto nel rispetto della normativa in sul lavoro. Non è permesso il controllo a distanza dei dipendenti, sia dentro le strutture che in ambienti in cui avviene la prestazione lavorativa (ad esempio cantieri o mezzi).

Ospedali e luoghi di cura: vietata la diffusione di filmati di cittadini malati tramite monitor quando questi si trovano in locali aperti al pubblico. È consentito, in casi urgenti, il monitoraggio dei ricoverati in specifici reparti (per esempio rianimazione), ma l’accesso alle registrazioni è consentito unicamente allo staff sanitario autorizzato e ai familiari dei pazienti.

Istituti scolastici: permessa la videosorveglianza contro gli atti vandalici, con riprese limitate alle zone interessate e unicamente nell’ora di chiusura.

Trasporto pubblico: ammessa l’installazione su fermate e mezzi di trasporto pubblico rispettando limiti specifici (angolo visuale ristretto, ripresa senza zoom).

Web cam scopo turistico: le riprese devono essere effettuate con sistemi che non rendano identificabili gli utenti.

Soggetti privati: per la salvaguardia di cittadini e proprietà contro aggressioni, furti, rapine, vandalismo ecc., è possibile installare le telecamere senza consenso delle persone riprese, ma sempre e comunque sulla base delle disposizioni del Garante della privacy.

Videosorveglianza, registrazione e DVR

Domanda:

Salve,

mi chiamo Giancarlo e da un po’ di tempo a questa parte sto valutando l’idea di acquistare ed installare un DVR e un buon sistema di videosorveglianza per la protezione ed il controllo della mia proprietà. Detto ammettere che non sono un tipo esperto in materia, anzi, per questo ho deciso di contattarti per porti la seguente domanda: in che maniera viene realizzata la registrazione nell’ambito della videosorveglianza? Mi indicheresti una ditta valida che si occupa della commercializzazione di sistemi per la videoregistrazione? Ti ringrazio tanto per l’aiuto e per la risposta che mi darai.

Cordiali saluti

Risposta:

Salve Giancarlo,

grazie a te per aver scelto questo blog come punto di riferimento per le tue scelte e curiosità in fatto di sistemi per la sicurezza! Allora, parto subito dicendoti che i registratori per la videosorveglianza più attuali, denominati anche Digital Video Recorder (DVR), hanno annullato l’ormai obsoleto sistema con cassette e via dicendo. Oggigiorno, la stragrande maggioranza di questi dispositivi, permette la registrazione direttamente su un Hard Disk che viene posizionato all’interno del videoregistratore stesso. Gli apparecchi più innovativi, permettono agli utilizzatori anche di stabilire cosa fare una volta finita la memoria sull’Hard Disk, ovvero se proseguire con le registrazioni riscrivendo sulle vecchie memorizzazioni o se interrompere. Oltre a ciò, i Digital Video Recorder dispongono anche di uscite per il backup o su sistemi portatili (come ad esempio pennette USB, Hard Disk esterni e così via) o ancora direttamente su pc.

Propone agli utenti dei sistemi di video registrazione che rispecchiano al 100 % le caratteristiche e i parametri che ti ho appena illustrato, il tutto alla portata di ogni esigenza di sicurezza e di accessibilità economica (puoi trovare dal basico commerciale ed economico al medio livello, sino ad arrivare al super professionale e performante). Inoltre, determinati modelli di videoregistratori di sorveglianza garantiscono all’utilizzatore anche la predisposizione per la visione tramite internet. Oltre a ciò, la ditta romana offre dei sistemi nella versione “tutto in uno” di ultimissima generazione, come i monitor LCD con registratore Digital Video Recorder incorporato, con l’Hard Disk a bordo e la predisposizione alla visione via internet (denominati combi).

Testa con precisione e meticolosità gli apparecchi direttamente sul campo, per far sì che i propri acquirenti ricevano unicamente prodotti di primissimo livello, anche quando si tratta di apparati economici. Grazie allo sviluppo tecnologico dei prodotti ed alla competenza di chi lavora davanti e dietro le quinte di questa grande azienda, i videoregistratori, le telecamere e qualsiasi altro dispositivo sviluppato per la videosorveglianza, assicurano immagini estremamente precise, definite e dettagliate.

Mini DVR con SD Card

Domanda:

Buon pomeriggio,

mi chiamo Federico ed ho assoluto bisogno di scoprire chi è che ruba i capi d’abbigliamento all’interno del mio negozio. è un problema molto grave e per questa ragione mi occorre installare un sistema di videosorveglianza per monitorare un punto preciso del locale, e vorrei farlo impiegando una micro camera ed un videoregistratore. Non desidero una cosa mastodontica, bensì vorrei posizionare un mini registrate con una card SD che all’occorrenza posso tirare fuori. Avresti qualche suggerimento da darmi per realizzare tutto ciò? A chi posso rivolgermi per fare un acquisto conveniente e sicuro? Ti ringrazio tanto e ti saluto.

Federico

Risposta:

Buon pomeriggio Federico,

mi spiace per i problemi che stai riscontrando con la tua attività! Allora, per quanto riguarda il videoregistratore, ciò di cui hai bisogno è un mini Digital Video Recorder (DVR), che ti garantisce la registrazione su una micro SD card. Questo dispositivo registra tutto sulla scheda tramite l’impostazione di registrazione, anche solo quando si verificano dei movimenti. Il prodotto è in grado di accogliere schede sino a 32 GB, per cui riesci a coprire facilmente l’intera giornata. Pertanto la sera puoi andare lì, sfilare la scheda, rivedere le immagini sul pc e salvarle se lo desideri. Questo Digital Video Recorder, inoltre, risulta l’ideale per il collegamento di telecamere mini spy di videosorveglianza per le auto, per le porte d’ingresso, per i garage e le registrazioni nascoste. Il mini DVR, piccolo e discreto, registra le riprese in alta definizione e le salva su una scheda di memoria SD card: per cui, una volta eseguita la registrazione sulla scheda, come specificato sopra se ti interessa un determinato avvenimento puoi sfilare la micro SD e collegarla direttamente sul computer o sul Mac per vedere i video in maniera diretta, senza l’occorrenza di ulteriori programmi poiché lavora in formato .avi (leggibile dappertutto con Windows Media Player, VLC, Quick Time e così via).

Nel caso in cui non dovessero esserci eventi interessanti, il videoregistratore eliminerà in automatico le registrazioni più vecchie sovrascrivendole con le nuove, senza la necessità che tu faccia alcunché. Il mini registratore SD Card, inoltre, si può collegare a qualunque fonte d’alimentazione dai 9 ai 36 V, come la batteria dell’auto, di un telecomando, un semplice alimentatore della presa di casa o ancora la presa dell’accendisigaro; in più fornisce in automatico la corrente anche alla videocamera o ad altre tipologie di apparecchi, rendendo estremamente facile l’installazione. Oltre a ciò, questo fantastico dispositivo ti dà la possibilità di accostare una micro camera: si tratta di un prodotto anche molto gradevole da un punto di vista estetico, come per esempio il modello che presenta l’obiettivo a forma di vite (può essere nascosta benissimo). Se dovessi avere bisogno di altre spiegazioni torna pure a scrivermi.

Cos’è il Push Video

Domanda:

Buon pomeriggio,

mi chiamo Alessia e in quest’ultimo periodo sto valutando l’idea di dotarmi di un sistema di videosorveglianza per proteggere la mia proprietà, soprattutto in vista delle mie numerose trasferte di lavoro. Desidero un qualcosa che possa farmi avere tutto sotto controllo specialmente quando sono lontana. A tal proposito sapreste spiegarmi in che cosa consiste il Push Video? Grazie infinite.

Un saluto

Alessia

Risposta:

Buon pomeriggio Alessia,

La tecnologia chiamata Push Video rappresenta una grande innovazione nel campo della videosorveglianza. Già diversi modelli di IP camera la utilizzano e grazie ad essa, in caso di situazione d’allarme, il proprietario viene avvisato rapidamente sul proprio cellulare o sul Tablet via sms, mms o mail (anche tutti e tre i mezzi insieme), che ridanno all’utente il video dell’intrusione pochi istanti dopo dall’evento. Questa è ideale per dare all’utilizzatore la possibilità di un riscontro tempestivo anche a distanza, permettendo anche di allertare Polizia o Carabinieri opportunamente nell’eventualità in cui si trovi lontano da casa. In caso d’allarme avvisa i padroni degli edifici in cui sono installati i sistemi di sicurezza direttamente via telefono su iPhone, iPad o sui dispositivi Android tramite un alert che è un misto tra un messaggio, un mms e una mail, ma superiore a tutti e tre i canali. Precisamente, con un segnale Push Video, in caso di effrazione la IP camera rileva la presenza di un intruso e invia con l’istantaneità di un messaggio un video che appare esplicitamente sul display del cellulate o del tablet, da visualizzare in maniera immediata (tutto ciò avviene in meno di cinque secondi dall’evento).

Dunque la stessa identica rapidità di un sms ma in modo gratuito come una mail e completo, in quanto si potrà vedere in tempo reale quanto successo nell’istante in cui la videocamera ha avvertito l’allarme. Le telecamere di videosorveglianza Push Video di questa rinomata azienda, naturalmente, devono essere collegate alla rete internet (router internet ADSL) per poter avere anche il riscontro da remoto e in diretta sul computer, sul tablet e sullo smartphone, oltre all’avviso Push Video stesso. In più, proprio come un sistema di allarme, il Push Video si può spegnere ed accendere a nostro piacere, il tutto agevolmente e con estrema facilità dal proprio telefonino. La tecnologia Push Video, in conclusione, rappresenta dunque una soluzione funzionale, pratica e di ultima generazione, grazie alla quale si può raggiungere un alto livello di protezione dei propri beni. Niente di meglio se si vuole avere un sistema d’allarme valido ed un riscontro visivo tempestivo ed efficacie come un sms.

Videoregistratore DVR: cos’è?

Domanda:

Buon pomeriggio,

mi chiamo Paolo e da un po’ di tempo a questa parte sto pensando di acquistare un registratore per la videosorveglianza, ne ho bisogno per proteggere la mia proprietà, facendo qualche ricerca qua e là ho trovato frequentemente la sigla DVR, che sta per Digital Video Recorder: che cosa significa esattamente? Quali sono le caratteristiche e le funzioni di questo dispositivo? Dove posso comprarne uno di qualità e che abbia un costo accessibile? Nell’attesa della risposta, ringrazio per l’attenzione e per la disponibilità!

Cordiali saluti

Paolo

Risposta:

Buon pomeriggio Paolo,

Nell’ambito dei videoregistratori per la videosorveglianza, la sigla DVR non è altro che l’acronimo di Digital Video Recorder, ovvero un videoregistratore digitale. Questo significa che il dispositivo funziona in modalità digitale, quindi converte le immagini che riceve. Generalmente questi registratori di ultimissima generazione, garantiscono la possibilità di registrare i filmati su un Hard Disk, invece che su una videocassetta come era di norma in passato. In più, spesso le immagini si possono trasmettere su internet e riportare sul pc attraverso una classica pennetta USB, il tutto a favore sia della qualità delle immagini che della facilità d’uso.

Inutile dire che oggigiorno i sistemi applicati alla videosorveglianza risultano sempre più essenziali per la protezione delle case, degli esercizi commerciali, delle aziende, degli uffici, degli organismi pubblici ecc. In tale contesto, uno dei elementi basilari che compongono gli impianti di videosorveglianza è senza dubbio il DVR: questo dispositivo ha l’incarico di processare le immagini in modo digitale, consentendo la possibilità di ottenere registrazioni estremamente lunghe con un elevato grado di qualità. Il Digital Video Recorder ha inoltre la funzione di controllo a distanza via internet, e consente di trasmettere i filmati in tempo reale.

Sull’attuale mercato dei prodotti per la sicurezza, vengono proposte varie tipologie di DVR (vanno da 4 a ben 32 canali): questi ultimi si possono collegare tutti alla rete, in modo tale da poter visualizzare le telecamere di videosorveglianza direttamente e comodamente sullo Smartphone, sul Tablet o sul computer. Notevolmente diffusa ed apprezzata anche la gamma via radio (ovvero wireless, senza fili): in tal caso il segnale, originato dal ricevitore, si collega all’ingresso del DVR. In commercio tutti i Digital Video Recorder per la videosorveglianza sono dotati di connessione LAN, visione da Smartphone, comunicazione via mail nei casi in cui vengono intercettati movimenti anomali, controllo delle telecamere motorizzate, registrazione con timer, rilevazione di movimento grazie all’attivazione del videoregistrazione.

Page 1 of 30

Privacy, cookie policy e conformità GDPR

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén