il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Kit videosorveglianza da esterno

Kit videosorveglianza da esterno 4.00/5 (80.00%) 4 voti

Uno dei metodi più efficaci per la sicurezza esterna degli ambienti – sia privati che pubblici, dove gli obiettivi sono sensibili – è sicuramente un kit di videosorveglianza. Quelli più diffusi, e all’avanguardia, in fatto di sicurezza e maneggevolezza, sono sicuramente i kit funzionanti tramite connessione wireless, una risorsa a disposizione di tutti quanti, che rende disponibile ad ognuno questo mezzo.

Il principio è facile: vi sono delle videocamere a numero variabile che, tutte insieme, sono collegate a una centralina. Dalla centralina parte il collegamento tramite filo ethernet al nostro modem wi-fi. Da lì, l’accesso alle videocamere sarà quasi ultimato. Tramite un software da installare su computer o smartphone, il nostro impianto da esterno sarà configurabile e visionabile da ogni parte del mondo, prendendo qualche accorgimento per rendere efficiente il servizio.

Prima di tutto va precisato che ogni singola fotocamera ha un nome. Un indirizzo univoco, chiamato indirizzo I.P. che identifica ognuna delle apparecchiature. Basterà digitare questo nome sul nostro browser per avere sotto controllo la situazione in ogni momento. Il vero problema che questa soluzione rappresenta è però di non banale entità. Anche il modem è identificato da un indirizzo I.P, e nella sottoscrizione di un normale contratto con chi ci offre il servizio, è norma che questo nome possa cambiare dopo un dato periodo di tempo: collegarsi dunque al modem, e di conseguenza alle videocamere ci risulterebbe molto molto diffcile. Vi sono alcuni rimedi a ciò, come l’acquisizione di un indirizzo fisso, o l’associazione di un indirizzo stabile tramite servizi gratuiti (operazione che non sempre funziona alla perfezione) disponibili sul web.

Superati questi ostacoli, però, la gestione del nostro impianto risulterà facile e non dovremo fare molti sforzi per tenere sotto assoluto controllo la suituazione. Molti sono i modelli in commercio, con diverse funzioni. Abbiamo ad esempio un numero vario di telecamere in ognuna delle dotazioni. Oppure diverse sono le definizioni delle immagini che andremo a visionare. Importante è anche una funzione che non tutti i kit posseggono: la visione notturna, che ci permetterà di tenere sotto controllo la situazione 24 ore su 24, per non lasciarsi sfuggire nemmeno un istante di ciò che accade al di fuori della nostra abitazione, o nei dintorni della nostra attività.

Facili da montare, da piazzare e da utilizzare, i kit di videosorveglianza da esterno rappresentano una delle scelte fai da te migliori sulla piazza, capaci di farci sentire al sicuro in tutte le condizioni di luce, in tutti i luoghi della terra, e utilizzando molto facilmente qualsiasi apparecchio (che sia un PC, un tablet, un cellulare o, perché no, una smart TV) rendendo la nostra vita un po’ più tranquilla. Non resta dunque che fare la scelta giusta!

Previous

Videosorveglianza autorizzazioni e privacy

Next

Videosorvegliare il parcheggio condominiale come e cosa fare

1 Comment

  1. tonina

    Quale potrebbe essere il numero giusto di telecamere per un giardino che circoscrive la casa, quindi sia davanti che sul retro?

Lascia un commento

Privacy, cookie policy e conformità GDPR

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén