il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Telecamere videosorveglianza Bullet

Le telecamere videosorveglianza di tipo Bullet rappresentano un “must” nei sistemi di sicurezza CCTV a circuito chiuso. Sono estremamente versatili, hanno una sensibilità incredibile che le rende ideali per lavorare in tutti i tipi di condizioni di illuminazione, anche i piu’ difficoltosi come i controluce, luce del crepuscolo, scarsa illuminazione, notturno ecc…

Le telecamere Bullet, chiamate così per la forma a proiettile, possono essere utilizzate sia per la videosorveglianza interna che esterna potendo resistere a condizioni atmosferiche come caldo, freddo e pioggia, addirittura molte sono water proof. Il parametro che dovete prendere a riferimento è il grado di protezione IP (piu’ è alto , meglio è), se è accompagnato dalla X ovvero IPX significa che la scocca ha due gradi di protezione. IPX 7 significa resistente all’ immersione in un liquido, quindi un caso di tentativo vandalico con liquidi andrà a vuoto.

Che telecamera di videosorveglianza Bullet scegliere?
Dipende dalle vostre esigenze e dal vostro portafoglio. La qualità di una videocamera Bullet si misura principalmente su due parametri: la risoluzione ed il sensore CCD (chipset). La risoluzione misura il numero di pixel massimi visualizzabili sul monitor (piu’ è grande ,migliore sarà la visione, piu’ dettagliata). Il sensore CCD se è buono restituisce una qualità migliore in condizioni di luce bassa. Di solito i CCD variano da 1/4 di pollice a 1/2 (molti li costruisce la Sony), dire in questo caso quale sia il migliore non è facile, la maggiorparte delle telecamere di sorveglianza economiche utilizzano 1/4, molto dipende però dalle lenti focali che devono essere parametrate alla grandezza del CCD.
Una telecamera di videosorveglianza Bullet si distingue da un altra per il fatto di avere una lente fissa o multi focale. Quest’ultima permette di zoomare a differenti distanze mentre la fissa restituisce sempre lo stesso angolo di visione.

Vantaggi e svantaggi telecamere Bullet:
Le Bullet lo abbiamo detto sono molto versatili ed adattabili, questo è il loro punto di forza, migliori rispetto alle videocamere Dome per coprire lunghe distanze, ma bisogna stare attenti quando vengono utilizzate indoor, negli spazi chiusi, specialmente se sono dotate di infrarossi. Attenzione a dove le collocate, accertatevi di non avere davanti specchi o altre superfici riflettenti, anche il metallo riflette, perchè rimbalzando i raggi infrarossi degradano molto l’immagine inviata al monitor.

Prezzi telecamere Bullet:
si parte veramente dal basso, con 40 euro si compra una videocamera di sorveglianza, ma la qualità è quella che è. Già con 100 euro la cosa cambia, si può acquistare un modello a raggi infrarossi che lavora in notturna (quasi 0 lux) restituendo immagini a 500 punti in bianco e nero. Si arriva poi sulle 300/400 euro a modelli multi focali ad alta risoluzione che in notturna coprono distanze fino a circa 35 metri.

Telecamere videosorveglianza Bullet 4.20/5 (84.00%) 5 voti

Previous

Telecamere videosorveglianza Dome, vista a 360 gradi

Next

Telecamere videosorveglianza e privacy, come comportarsi

1 Comment

  1. Mirko

    Per una bullet performante ci vogliono come minimo 100€!

Lascia un commento

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén