Entro qualche giorno sarà definito il piano per la gestione della fase 2 dell’emergenza  e saranno definiti gli ultimi dettagli sulle modalità di ripresa delle attività.

Intanto sono già chiari i punti più importanti su cui si basa la strategia di contrasto alla diffusione del virus. Tra questi, notevole importanza viene attribuita al controllo della circolazione delle persone con sistemi di rilevamento della temperatura corporea mediante tecnologia infrarossi.

Termoscanner e telecamere termiche (o termografiche) dovranno essere impiegate per il controllo di persone in transito nei punti di accesso di edifici pubblici e privati al fine di rilevare individui con temperatura alta e che quindi potrebbero avere febbre, uno dei sintomi del virus.

I termoscanner vengono ampiamente utilizzati ma richiedono l’impiego di un operatore addetto alla misurazione manuale della temperatura.

Le attuali telecamere termiche invece possono funzionare autonomamente e, rispetto alle normali termocamere, utilizzano tecnologie innovative con sensore ottico per il rilevamento del volto che unito al rilevamento bispectrum del sensore termicoconsente di effettuare una misurazione della temperatura corporea della persona inquadrata.

Le migliori marche del settore come Axis, Flir, Bosch, Hikvision, Dahua dispongono di queste tecnologie e propongono diversi modelli con diverse fasce di prezzo.

Un prodotto professionale e con un prezzo decisamente competitivo è fornito anche da Casasicura, azienda leader del settore della sicurezza.

La telecamera termica di Casasicura consente di realizzare un punto di controllo totalmente autonomo e automatizzato per la misurazione della temperatura corporea delle persone di passaggio nell’area inquadrata.

La procedura di controllo è estremamente veloce, la misurazione è effettuata in soli 0,5 secondi: la telecamera rileva il volto della persona inquadrata, ne determina la temperatura con l’analisi termografica, comunica il risultato su display e con messaggio vocale

Quando la temperatura corporea rilevata eccede i 37.3°C la telecamera genera un allarme istantaneo e l’evento viene segnalato con una notifica push su eventuali dispositivi ad essa collegati (ad esempio una TV).

Il vantaggio notevole sta nella totale autonomia di funzionamento e nell’affidabilità della misurazione (la misurazione ha una accuratezza di +- 0,3°C) e nella possibilità di collegare a qualsiasi dispositivo senza necessità di connessione internet.

Infatti nella telecamera è integrato anche un hot spot wifi e quindi è facile associare smartphone e tablet su cui ricevere le segnalazioni di rilevamento; sempre tramite APP è possibile gestire e personalizzare le funzioni principali.

Il prodotto è certificato e rappresenta una ottima soluzione per adeguarsi alle nuove normative e garantire lo svolgimento delle operazioni di controllo in totale sicurezza anche per il personale addetto.