il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Impianto videosorveglianza come realizzarlo

Impianto videosorveglianza come realizzarlo 4.50/5 (90.00%) 6 voti

Negli ultimi anni, visto il notevole aumento di furti in casa, si sente sempre di più il bisogno di sentirsi protetti e di monitorare le nostre case anche quando non siamo presenti all’interno delle abitazioni.
Fino a qualche anno fa, il problema più grande nell’istallazione di sistemi di videosorveglianza, consisteva nel fatto che gli impianti risultavano complicati da installare, per cui era necessario l’intervento di un tecnico.
Questo voleva dire che per mettere al sicuro i nostri beni e i nostri cari, era necessario dover sostenere un costo del materiale e della manodopera molto elevato.
Costo che solitamente si decideva di sostenere in appartamenti e residenze di proprietà, penalizzando in questa maniera ad esempio le persone in affitto, che sicuramente non avrebbero mai pensato di realizzare impianti in beni di proprietà non propria.
Grazie allo sviluppo tecnologico, però il costo di questi sistemi è sceso notevolmente e sul mercato sono presenti dei prodotti accessibili a tutti, sia dal punto di vista economico, che dal punto di vista tecnico di montaggio e istallazione.
Per effettuare un sistema di videosorveglianza è necessario sapere più o meno:
1)Quanti metri quadri vogliamo coprire?
2)Vogliamo avere un impianto wireless?
3)Vogliamo avere un impianto con i cavi?
4) Cosa devo acquistare per istallare un impianto wireless?
5) Cosa devo acquistare per istallare un impianto con i cavi?
Ovviamente più metri quadri vogliamo coprire più materiale avremmo di bisogno.
Inoltre il costo e la facilità del montaggio del sistema dipenderanno anche dalla scelta del tipo di impianto wireless o con cavi.
Optare per un sistema di monitoraggio con i cavi comprenderà una spesa maggiore, in quanto sarà necessario utilizzare oltre alle videocamere, anche un sistema di registrazione delle immagini h24, che comporta l’acquisto di un Hard Disk o di un videoregistratore, per cui anche nell’istallazione servirà una certa manualità per fare in modo che i vari cavi siano poco o niente visibili sulle pareti della casa.
Dal punto di vista di scelta delle telecamere si può optare per telecamere fisse o motorizzate con una rotazione che va fino a 360 gradi.
Se si vuole optare per un sistema di videosorveglianza che abbia un ottimo rapporto qualità/prezzo e facilità di montaggio ed uso, bisogna senza dubbio orientarsi su un impianto Wireless.
In questo caso basterà acquistare semplicemente delle videocamere, che vanno da un costo minimo di € 70,00 fino ad un massimo di € 250,00, che verrano istallate nei vari punti strategici della casa, ed essere in possesso di un collegamento internet all’interno dell’abitazione e avere delle prese elettriche da cui partirà l’alimentazione delle videocamere.
A questo punto non resta che installarle con pochi e semplici passi.
Prima di tutto si effettuerà l’installazione del setup dell’apparecchio, su pc o tablet.
Successivamente, attraverso il collegamento internet e l’utilizzo dell’indirizzo IP di rete, verrà creata una rete domestica di videosorveglianza, che può essere monitorata H24 in controllo remoto, da dispositivi quali pc, tablet o smartphone.
Molti dispositivi presenti sul mercato consentono anche la registrazione delle immagini, e sono dotati di sistemi di allert che inviano un messaggio o una mail nel caso in cui viene percepita la presenza di estranei intrusi nell’abitazione.

Previous

Kit videosorveglianza

Next

Tv come monitor per videosorveglianza

1 Comment

  1. Cesare

    Quindi per questo kit fai da te non serve avere delle competenze specifiche?

Lascia un commento

Privacy, cookie policy e conformità GDPR

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén