il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Kit di videosorveglianza IP: cosa sapere

IP

Kit di videosorveglianza IP: cosa sapere 4.50/5 (90.00%) 4 voti

Negli ultimi anni la presenza di kit di videosorveglianza ip è cresciuta fortemente, sia per quanto riguarda la richiesta da parte degli utilizzatori finali sia in termini di offerta e varietà di prodotti venduti dai costruttori.

Questi kit devono il loro nome al tipo di tecnologia sulla quale si basano: infatti i Kit di videosorveglianza ip includono dispositivi basati sulla tecnologia di rete ip. Questa tecnologia fa sì che siano in grado di inviare e ricevere i segnali tramite protocolli e infrastrutture standard.

Il DVR

Tra i diversi dispositivi che si poggiano su questa tecnologia troviamo innanzitutto i kit di videosorveglianza professionale. Questi kit sono spesso costituiti da telecamere con uscita analogica collegate direttamente ad un videoregistratore digitale (DVR). Il DVR, oltre ad immagazzinare le riprese, permette anche l’accesso dall’esterno tramite porta ethernet, antenna wireless o direttamente tramite gsm.

Prima dell’acquisto di un kit di videosorveglianza di questo tipo, vi consigliamo caldamente di valutare con la massima attenzione le caratteristiche del dvr e verificare quali funzioni e protocolli supporta. Molti dvr, infatti, oltre a disporre di un webserver interno che permette l’accesso tramite browser o smartphone, sono anche in possesso di software in grado di inviare notifiche o allarmi su protocolli differenti, come l’ftp o l’smtp, per l’invio email.

Le telecamere IP

Questi kit di videosorveglianza possono essere costituiti anche semplicemente da delle telecamere ip. Tali telecamere supportano pienamente il protocollo ip e possono essere connesse direttamente a dei switch, router o dvr con interfacce ethernet/poe. Grazie a questi collegamenti, sarà possibile visualizzare le immagini collegandosi all’indirizzo della telecamera stessa.

I kit di videosorveglianza di questa tipologia spesso non hanno solo telecamere ip standard, ma anche telecamere ip senza fili. Nel caso di kit di videosorveglianza wireless, le telecamere sono in possesso di una connessione wifi che permette alle stesse di connettersi ad un ricevitore centrale – questo stesso ricevitore centrale sarà a sua volta connesso successivamente ad un dvr – oppure direttamente ad un access point, router, smartphone o pc dotato di scheda wireless.

I vantaggi che i kit di videosorveglianza ip comportano sono innumerevoli. Questo anche grazie alle telecamere presenti al suo interno. Infatti, quest’ultime forniscono la massima flessibilità in termini di accesso, poiché si possono utilizzare molti dei software e dispositivi connessi alla rete. Forniscono, inoltre, scalabilità, dato che si possono aggiungere nuove telecamere ip anche di produttori differenti, utilizzando protocolli di comunicazione standard. Fornisce la possibilità di controllo remoto e comporta una riduzione dei costi, servendosi di infrastrutture di rete ip già presenti nei vari edifici. Infine, sono di semplice installazione e integrazione, anche grazie all’uso di funzioni avanzate che analizzano i flussi video digitali in tempo reale.

Previous

Telecamere di videosorveglianza: caratteristiche e funzioni

Next

Telecamere termiche: la videosorveglianza al buio

1 Comment

  1. elio

    Dunque posso integrare altri dispositivi in un secondo momento?

Lascia un commento

Privacy, cookie policy e conformità GDPR

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén