il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Page 3 of 38

Mini DVR con SD Card

Domanda:

Buon pomeriggio,

mi chiamo Federico ed ho assoluto bisogno di scoprire chi è che ruba i capi d’abbigliamento all’interno del mio negozio. è un problema molto grave e per questa ragione mi occorre installare un sistema di videosorveglianza per monitorare un punto preciso del locale, e vorrei farlo impiegando una micro camera ed un videoregistratore. Non desidero una cosa mastodontica, bensì vorrei posizionare un mini registrate con una card SD che all’occorrenza posso tirare fuori. Avresti qualche suggerimento da darmi per realizzare tutto ciò? A chi posso rivolgermi per fare un acquisto conveniente e sicuro? Ti ringrazio tanto e ti saluto.

Federico

Risposta:

Buon pomeriggio Federico,

mi spiace per i problemi che stai riscontrando con la tua attività! Allora, per quanto riguarda il videoregistratore, ciò di cui hai bisogno è un mini Digital Video Recorder (DVR), che ti garantisce la registrazione su una micro SD card. Questo dispositivo registra tutto sulla scheda tramite l’impostazione di registrazione, anche solo quando si verificano dei movimenti. Il prodotto è in grado di accogliere schede sino a 32 GB, per cui riesci a coprire facilmente l’intera giornata. Pertanto la sera puoi andare lì, sfilare la scheda, rivedere le immagini sul pc e salvarle se lo desideri. Questo Digital Video Recorder, inoltre, risulta l’ideale per il collegamento di telecamere mini spy di videosorveglianza per le auto, per le porte d’ingresso, per i garage e le registrazioni nascoste. Il mini DVR, piccolo e discreto, registra le riprese in alta definizione e le salva su una scheda di memoria SD card: per cui, una volta eseguita la registrazione sulla scheda, come specificato sopra se ti interessa un determinato avvenimento puoi sfilare la micro SD e collegarla direttamente sul computer o sul Mac per vedere i video in maniera diretta, senza l’occorrenza di ulteriori programmi poiché lavora in formato .avi (leggibile dappertutto con Windows Media Player, VLC, Quick Time e così via).

Nel caso in cui non dovessero esserci eventi interessanti, il videoregistratore eliminerà in automatico le registrazioni più vecchie sovrascrivendole con le nuove, senza la necessità che tu faccia alcunché. Il mini registratore SD Card, inoltre, si può collegare a qualunque fonte d’alimentazione dai 9 ai 36 V, come la batteria dell’auto, di un telecomando, un semplice alimentatore della presa di casa o ancora la presa dell’accendisigaro; in più fornisce in automatico la corrente anche alla videocamera o ad altre tipologie di apparecchi, rendendo estremamente facile l’installazione. Oltre a ciò, questo fantastico dispositivo ti dà la possibilità di accostare una micro camera: si tratta di un prodotto anche molto gradevole da un punto di vista estetico, come per esempio il modello che presenta l’obiettivo a forma di vite (può essere nascosta benissimo). Se dovessi avere bisogno di altre spiegazioni torna pure a scrivermi.

Cos’è il Push Video

Domanda:

Buon pomeriggio,

mi chiamo Alessia e in quest’ultimo periodo sto valutando l’idea di dotarmi di un sistema di videosorveglianza per proteggere la mia proprietà, soprattutto in vista delle mie numerose trasferte di lavoro. Desidero un qualcosa che possa farmi avere tutto sotto controllo specialmente quando sono lontana. A tal proposito sapreste spiegarmi in che cosa consiste il Push Video? Grazie infinite.

Un saluto

Alessia

Risposta:

Buon pomeriggio Alessia,

La tecnologia chiamata Push Video rappresenta una grande innovazione nel campo della videosorveglianza. Già diversi modelli di IP camera la utilizzano e grazie ad essa, in caso di situazione d’allarme, il proprietario viene avvisato rapidamente sul proprio cellulare o sul Tablet via sms, mms o mail (anche tutti e tre i mezzi insieme), che ridanno all’utente il video dell’intrusione pochi istanti dopo dall’evento. Questa è ideale per dare all’utilizzatore la possibilità di un riscontro tempestivo anche a distanza, permettendo anche di allertare Polizia o Carabinieri opportunamente nell’eventualità in cui si trovi lontano da casa. In caso d’allarme avvisa i padroni degli edifici in cui sono installati i sistemi di sicurezza direttamente via telefono su iPhone, iPad o sui dispositivi Android tramite un alert che è un misto tra un messaggio, un mms e una mail, ma superiore a tutti e tre i canali. Precisamente, con un segnale Push Video, in caso di effrazione la IP camera rileva la presenza di un intruso e invia con l’istantaneità di un messaggio un video che appare esplicitamente sul display del cellulate o del tablet, da visualizzare in maniera immediata (tutto ciò avviene in meno di cinque secondi dall’evento).

Dunque la stessa identica rapidità di un sms ma in modo gratuito come una mail e completo, in quanto si potrà vedere in tempo reale quanto successo nell’istante in cui la videocamera ha avvertito l’allarme. Le telecamere di videosorveglianza Push Video di questa rinomata azienda, naturalmente, devono essere collegate alla rete internet (router internet ADSL) per poter avere anche il riscontro da remoto e in diretta sul computer, sul tablet e sullo smartphone, oltre all’avviso Push Video stesso. In più, proprio come un sistema di allarme, il Push Video si può spegnere ed accendere a nostro piacere, il tutto agevolmente e con estrema facilità dal proprio telefonino. La tecnologia Push Video, in conclusione, rappresenta dunque una soluzione funzionale, pratica e di ultima generazione, grazie alla quale si può raggiungere un alto livello di protezione dei propri beni. Niente di meglio se si vuole avere un sistema d’allarme valido ed un riscontro visivo tempestivo ed efficacie come un sms.

Videoregistratore DVR: cos’è?

Domanda:

Buon pomeriggio,

mi chiamo Paolo e da un po’ di tempo a questa parte sto pensando di acquistare un registratore per la videosorveglianza, ne ho bisogno per proteggere la mia proprietà, facendo qualche ricerca qua e là ho trovato frequentemente la sigla DVR, che sta per Digital Video Recorder: che cosa significa esattamente? Quali sono le caratteristiche e le funzioni di questo dispositivo? Dove posso comprarne uno di qualità e che abbia un costo accessibile? Nell’attesa della risposta, ringrazio per l’attenzione e per la disponibilità!

Cordiali saluti

Paolo

Risposta:

Buon pomeriggio Paolo,

Nell’ambito dei videoregistratori per la videosorveglianza, la sigla DVR non è altro che l’acronimo di Digital Video Recorder, ovvero un videoregistratore digitale. Questo significa che il dispositivo funziona in modalità digitale, quindi converte le immagini che riceve. Generalmente questi registratori di ultimissima generazione, garantiscono la possibilità di registrare i filmati su un Hard Disk, invece che su una videocassetta come era di norma in passato. In più, spesso le immagini si possono trasmettere su internet e riportare sul pc attraverso una classica pennetta USB, il tutto a favore sia della qualità delle immagini che della facilità d’uso.

Inutile dire che oggigiorno i sistemi applicati alla videosorveglianza risultano sempre più essenziali per la protezione delle case, degli esercizi commerciali, delle aziende, degli uffici, degli organismi pubblici ecc. In tale contesto, uno dei elementi basilari che compongono gli impianti di videosorveglianza è senza dubbio il DVR: questo dispositivo ha l’incarico di processare le immagini in modo digitale, consentendo la possibilità di ottenere registrazioni estremamente lunghe con un elevato grado di qualità. Il Digital Video Recorder ha inoltre la funzione di controllo a distanza via internet, e consente di trasmettere i filmati in tempo reale.

Sull’attuale mercato dei prodotti per la sicurezza, vengono proposte varie tipologie di DVR (vanno da 4 a ben 32 canali): questi ultimi si possono collegare tutti alla rete, in modo tale da poter visualizzare le telecamere di videosorveglianza direttamente e comodamente sullo Smartphone, sul Tablet o sul computer. Notevolmente diffusa ed apprezzata anche la gamma via radio (ovvero wireless, senza fili): in tal caso il segnale, originato dal ricevitore, si collega all’ingresso del DVR. In commercio tutti i Digital Video Recorder per la videosorveglianza sono dotati di connessione LAN, visione da Smartphone, comunicazione via mail nei casi in cui vengono intercettati movimenti anomali, controllo delle telecamere motorizzate, registrazione con timer, rilevazione di movimento grazie all’attivazione del videoregistrazione.

Configurare IP camera su internet

Domanda:

Buongiorno,

ti contatto perché cerco un parere sulla mia situazione. Sono in procinto di comprare una camera IP di videosorveglianza della Lynksys, ma prima di procedere effettivamente all’acquisto vorrei capire in che modo va configurata per andare sulla rete internet con IP dinamico. Sto chiedendo il tuo aiuto per sapere se posso essere capace a farlo (ho avuto modo di leggere tra i commenti di vari utenti che effettuare questo tipo dio configurazione è un poco macchinoso). Inoltre ti chiedo di suggerirmi un’azienda seria ed affidabile a cui posso rivolgermi per fare un acquisto in totale serenità? Nell’attesa di una tua risposta, ti ringrazio per l’attenzione e la disponibilità!

Un saluto

Renato

Risposta:

Buongiorno Renato,

Per poter configurare la tua IP camera, in modo tale da andare su internet con IP dinamico, devi seguire tre passaggi principali:

a) Come prima mossa devi configurare la tua telecamera di videosorveglianza IP seguendo il manale delle istruzioni del dispositivo stesso, ricordando di dargli una univoca porta di uscita;

b) Come secondo step devi effettuare la registrazione al servizio per il reindirizzamento IP, come ad esempio dyndns.com, e generare un nuovo host con un nominativo che sei in grado di ricordare in modo facile;

c) Come terzo passaggio devi entrare nel router ed accedere nella porta di uscita riferita al punto 1. Successivamente puoi entrare nella sezione DynDNS oppure DDNS che sia, e immettere i tuoi dati, ovvero nome utente, password e host che hai precedentemente memorizzato tramite registrazione su dyndns.com. Fatto ciò, potrai avere accesso alla tua IP camera a distanza digitando il nominativo dell’host più il numero della porta che hai destinato al servizio.

 Per anticiparti qualche caratteristica, queste telecamere hanno un altissimo livello di risoluzione per immagini nitide e cristalline. In più, grazie al sensore PIR integrato, nel caso vengano rilevati dei movimenti, la camera ti invia una segnalazione d’allarme direttamente sul tuo cellulare, dandoti la possibilità di intervenire tempestivamente. Il collegamento è wireless e di qualità, per cui non bisogna far passare i fili né infrangere le mura; questo sistema dispone anche di un collegamento filare per qualsiasi necessità. Inoltre l’applicazione dedicata permette il collegamento da remoto sullo Smartphone per vedere i filmati ovunque e in diretta.

Si tratta di dispositivi che oggigiorno sono la scelta preferenziale di moltissime persone, poiché, anche per rispondere alla tua ultima domanda, sono telecamere autoinstallanti, ciò significa che le colleghi al router e hai finito! Questa ditta, leader nel settore degli impianti di antifurto, di videosorveglianza e più in generale dei sistemi per la sicurezza, ti fornisce di una scheda, per cui tu non devi fare altro che digitare quei codici su un sito unico o sul telefonino (Android, iPhone, Ipad e iPod che sia) e sei a tutti gli effetti in linea! In questa maniera non ti occorreranno più di venti secondi per fare tutto.

Telecamera analogica: meglio usare il cavo RG59 o quello CAT5?

Domanda:

Buonasera,

mi chiamo Roberto e ti contatto per porti la seguente domanda: per realizzare un sistema di videosorveglianza con delle camere analogiche è preferibile utilizzare un cavo RG59 oppure un cavo UTP CAT5 con video Balun? E per quanto riguarda l’audio? In più, mettiamo il caso che in futuro decidessi di sostituire il sistema di videosorveglianza con delle videocamere digitali, anche il cavo UTP CAT5 andrebbe cambiato? E anche in questo caso per l’audio come funziona? Oltre a ciò, ti chiedo un buon suggerimento su una ditta seria e professionale alla quale rivolgermi per fare un acquisto sicuro, con assistenza tecnica ed accessibile a livello economico! Aspetto di sapere cosa ne pensi, nel frattempo ti ringrazio per l’attenzione e per la disponibilità!

Un saluto

Risposta:

Buonasera Roberto,

prima di rispondere alle tue domande ti ringrazio per aver scelto questo blog e questo argomento, si tratta di uno spunto interessante per diversi lettori! Allora, parto subito dicendoti che il cavo UTP CAT5 abbinato al video balun, non ha alcuna controindicazione con le videocamere analogiche, anzi consente di realizzare anche tratte più lunghe (ti parlo di 300 o 400 metri!), il tutto senza nessuna perdite rispetto al cavo tradizionale RG59. Nella tua situazione specifica, ti suggerisco come soluzione la dotazione del cavo CAT5 per due motivazioni principali:

a) Il cavo CAT5 presenta otto fili di cui 2 vengono usati per il collegamento dei video balun. Inoltre, utilizzando altri due fili, avrai la possibilità di portare anche l’audio sul medesimo cavo. Ti basterà crearti un attacco di tipo RCA all’inizio ed alla fine del cavo;

b) Se in un prossimo futuro dovessi decidere di cambiare il sistema di videosorveglianza sostituendo le telecamere analogiche con quelle digitali, ti ritroverai i cavi di cui hai bisogno già pronti all’uso, dovrai soltanto sostituire i connettori.

Inoltre, per ciò che concerne la domanda sull’audio con le telecamere di videosorveglianza digitali, esso viene regolato e gestito sull’attacco ethernet, senza necessità di ulteriori cavi. In sostanza, il collegamento ethernet è in grado di gestire insieme e direttamente sia l’audio che il video. Infine, per quanto riguarda la richiesta di un nome di una ditta seria alla quale affidarsi per un acquisto in totale sicurezza.

Dunque per tutti coloro che sono alla ricerca di un buon sistema di videosorveglianza, questa realtà è senza dubbio la migliore nell’attuale panorama, poiché propone telecamere, microcamere e registratori digitali di videosorveglianza DVR di ultima generazione, commercializza ed installa impianti digitali professionali come la gestione e visione a distanza via internet da qualsiasi smartphone. Si tratta di un’azienda che lavora con le importazioni dirette, perciò chi si rivolge a loro avrà il miglior prezzo vista l’assenza di soggetti intermediari che gonfiano le spese. Spero di averti chiarito le idee sull’argomento, per altre richieste mi trovi qui! Saluti

Digital Video Recorder AVTECH su Roma

Domanda:

Salve,

Sapresti dirmi su Roma qual è l’azienda distributrice dei registratori per la videosorveglianza Digital Video Recorder AVTECH? Grazie infinite per la disponibilità e per l’attenzione che mi verrà dedicata nella risposta!

Un saluto

Sandro

Risposta:

Salve Sandro,

fra le prime cinque compagnie a livello internazionale nel settore della videosorveglianza, Avtech distribuisce nel nostro Paese registratori Digital Video Recorder Push Video, telecamere di videosorveglianza IP di rete e videoregistratori Network Video Recorder (NVR). Avtech, uno dei più grandi innovatori nell’ambito della tecnologia applicata alla videosorveglianza, vanta d’essere ideatore di novità rivoluzionarie come la videosorveglianza da Smartphone, la segnalazione da remoto tramite Push Video e così via.

La serie di dispositivi Avtech migliora e si arricchisce in maniera esponenziale, e comprende attualmente i nuovissimi videoregistratori Digital Video Recorder Push Video col collegamento in modalità digitale tramite cavo coassiale HD TVI e la tecnologia denominata Quadbrid, ossia quattro volte ibrida: analogico, HD TVI, AHD e IP in un unico Digital Video Recorder. Tutte le apparecchiature della ditta taiwanese risultano compatibili con i software per il controllo a distanza Video Viewer per PC e Mac OSX e Eagle Eyes per dispositivi Android, iPhone o iPad.

Oltre a ciò la gamma delle videocamere, si rinnova con le nuovissime telecamere di sorveglianza HD e Ultra HD, con le funzioni intelligenti di ultima generazione come lo zoom elettronico con auto focus e la rotazione a 360 °. La casa taiwanese distribuisce anche una intera serie di apparecchi per la videosorveglianza IP PoE (Power over Ethernet, ovvero una speciale tecnica che consente di alimentare i dispositivi usando lo stesso cavo che li collega alla rete ethernet), come le IP camera e i registratori Network Video Recorder, con la possibilità di poter progettare sistemi sia piccoli che medi ed ampi, il tutto avendo sempre a che fare con operatori e tecnici altamente esperti e specializzati.

Per concludere, se decidi di acquistare il prodotto ti verrà garantita assistenza tecnica ad hoc (ci tengo a sottolineare che non viene fornito alcun tipo di assistenza per coloro che comprano on line da siti terzi), per non parlare dei corsi di formazione che mette a dispone in modo gratuito (l’acquisto avviene in maniera diretta, quindi senza intermediari che dilatano le tempistiche e che fanno lievitare la spesa finale). Con tutti questi dati spero di averti chiarito le idee su questa interessante tematica, con i vari siti e link di riferimento che ti ho riportato non avrai alcuna difficoltà nel reperire le informazioni!

Telecamera IP: sorveglia da internet e da cellulare

TELECAMERA IP – Grazie a questo dispositivo rivoluzionario, non si renderà necessario nessun servizio di IP Statico, di DDNS o di pc accesi; non occorrerà neppure essere esperti poiché la telecamera è auto installante: si tratta di un prodotto di eccellente qualità provvisto di un software per gestire e registrare sino a 36 IP camera collocate anche in diverse zone del mondo.

I LIMITI DELLE ALTRE IP CAMERA

Il mercato delle telecamere IP per la videosorveglianza da remoto è molto ampio, ma in realtà non sono molti gli installatori che scelgono questa soluzione. Ciò si verifica per via della programmazione, non molto agevole:

1) Un impianto realizzato con altre IP camera richiede uno di questi due requisiti: a) IP statico pubblico, che nella maggior parte dei casi chi ha internet non possiede e che ha comunque una spesa mensile; b) IP dinamico al quale accostare il servizio per reindirizzare il DDNS (in tutto ciò serve saper aprire le porte giuste del router).

2) Un installatore medio è tendenzialmente esperto di elettricità e passaggio di fili, non di pc, internet e di telecomunicazione UMTS, 3G ecc.

3) Oltre a doversi districare sul web e con le nuovissime tecnologie, la trasmissione delle immagini via internet attraverso le camere IP richiede dimestichezza con la struttura della rete, con i servizi inerenti e con i router.

4) Ad un minimo sconvolgimento dei programmi, un installatore medio andrebbe nel pallone e si ritroverebbe a rinunciare al lavoro, senza contare il tempo perso con la programmazione e con l’eventuale criticità.

LA SOLUZIONE? UN PRODOTTO INNOVATIVO

Con un apparecchio innovativo, ingegnoso e di qualità. La loro IP camera, infatti, sfrutta la tecnologia Plug&Play: nasce con lo scopo di evitare qualunque tipo di programmazione o di altri passaggi che facciano perder tempo o rinunciare l’installatore poco esperto di pc. Per questo basterà: 1) collegare l’alimentatore in dotazione alla spina della corrente; 2) collegare il cavo ethernet in dotazione al router. A questo punto basterà collegarsi via internet ad un unico sito per tutte le videocamere, comporre numero e password e… benvenuto in visione!

FUNZIONAMENTO

Oltre alla visualizzazione delle registrazioni via internet, senza spese aggiuntive viene incluso un software gestionale che permette di vedere sino a 36 telecamere contemporaneamente e registrare le immagini di ognuna in diretta sul computer. Non parliamo solo di un sistema singolo, ma anche della possibilità di visionare in contemporanea 36 videocamere provenienti da 36 luoghi diversi. In più, grazie alla funzione motion detection, si consente la trasmissione delle di immagini comodamente e rapidamente tramite mail o ftp. Inoltre, installando il software dedicato sui telefonini iPhone, Samsung o Windows Mobile e così via, si potranno sorvegliare i locali facilmente e senza intoppi dal proprio cellulare.

IP CAMERA DISPONIBILI

1) IC202 – ottima visuale con sensore CMOS progressivo e audio. Modello da interno, vede solo in presenza di luce;

2) CC-18883EDIRIP – modello da esterno, ottima visuale con sensore CCD 1/3″ Sony e regolazione DSP, Led infrarossi per la visione notturna, regolazione profondità e qualità del fuoco con range da 4 a 9 mm.

3) telecamere alta risoluzione con obiettivo regolabile e infrarossi (IP-VARIFOCAL-HD), mini camere occultabili (IP-MICRO), camere PTZ IP con rotazione e zoom (IP-PTZ), telecamere wireless (IP-MINI-W-PRO).

Page 3 of 38

Privacy, cookie policy e conformità GDPR

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén