Le telecamere termiche per videosorveglianza rappresentano la scelta ideale nei casi in cui vi sia la necessità di monitorare e tenere sotto controllo degli ambienti molto ampi, soprattutto se situati all’aperto. Un tipico esempio è rappresentato dalle aree ad elevata forestazione e in genere tutte le aree in cui vi siano piante o altri oggetti che limitano la visibilità. Le telecamere termiche utilizzano il calore emanato nell’ambiente da un oggetto oppure da un individuo per determinarne con precisione la posizione. Questo tipo di telecamera sfrutta pertanto una tecnologia completamente passiva, in cui la visione non richiede l’utilizzo di una sorgente di luce esterna e non viene emessa alcuna radiazione luminosa.
Le telecamere termiche dimostrano la loro utilità soprattutto durante la visione notturna, in quanto la visione sfrutta il calore (anziché l’illuminazione ottica) per determinare la posizione o il movimento di persone oppure oggetti. Poiché buona parte dei furti, crimini e atti vandalici sono perpetrati nelle ore notturne, le telecamere termiche rappresentano un complemento di prim’ordine per un sistema di videosorveglianza ad elevate prestazioni. Queste telecamere sono in grado di catturare immagini anche in condizioni di scarso illuminamento (fino a 0 lux) e in scenari molto affollati di oggetti e ostacoli.
Le telecamere termiche possono essere controllate remotamente tramite una connessione internet protetta e possono registrare l’attività monitorata in modo continuativo (24 ore al giorno) oppure soltanto quando viene rilevato un movimento.
Oltre a consentire il rilevamento di persone in condizioni di elevata oscurità, le telecamere termiche si dimostrano adatte a monitorare le attività atmosferiche, come ad esempio l’arrivo di un temporale o il calare della nebbia. Anche in queste condizioni particolarmente critiche, l’individuazione delle persone nei perimetri esterni è resa possibile dalla presenza del calore corporeo.
Con le telecamere termiche la luce visibile non è necessaria, la luce intensa non distorce le immagini e le condizioni climatiche o altri fattori avversi non pregiudicano la loro capacità di produrre delle registrazioni di buona qualità. Utilizzando il calore invisibile emanato da ogni oggetto o corpo presente nel campo visivo, le telecamere termiche sono in grado di vedere ciò che le comuni telecamere (come del resto l’occhio umano) non possono vedere. Anche la distanza massima a cui può essere rilevato il movimento è superiore rispetto a quella delle telecamere tradizionali. Un ulteriore vantaggio delle telecamere termiche è la capacità di ridurre la percentuale di falsi allarmi, un problema che affligge le telecamere normali e quelle a raggi infrarossi, le quali possono essere potenzialmente ingannate da ombre, alberi mossi dal vento o animali.

telecamera termica cos’è e perche sceglierla per la videosorveglianza 4.30/5 (86.00%) 6 voti