il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Telecamere Low Lux: caratteristiche e qualità

low lux

Telecamere Low Lux: caratteristiche e qualità 3.60/5 (72.00%) 5 voti

Non è semplice scegliere quali telecamere sono quelle giuste per noi. Sono moltissime e, quando pensiamo al sistema di sicurezza che desideriamo per la nostra casa oppure la nostra attività, non possiamo fare a meno di pensare a tutte le variabili. È difficile, infatti, riuscire ad abbinare tutte le caratteristiche delle telecamere in commercio con le necessità di cui abbiamo bisogno. In altre parole, trovare la telecamera che sposi perfettamente tutte le nostre richieste ed esigenze non è affatto semplice. Noi, però, vogliamo darvi una mano ad orientarvi, vista l’ampia scelta e la scala di prezzi differenti. Per questo, oggi vi parleremo delle telecamere Low Lux, cercando di fare luce sul loro funzionamento e sulle loro caratteristiche. Le confronteremo, inoltre, con le loro rivali dirette, ossia le telecamere Led Infrarossi.

Low Lux: come funzionano

Il nome stesso della telecamera ci suggerisce una delle sue principali qualità. Infatti, le Low Lux riescono a funzionare anche in condizioni di scarsissima illuminazione. Questo grazie ad un sensore capace di registrare immagini visibili in condizioni di luce davvero molto basse. Un esempio? Anche con la luce di un cielo stellato ed il chiarore della luna, questi modelli sono in grado di svolgere il compito per il quale sono stati progettati. Per quanto riguarda, invece, i difetti anche anche inutile dilungarci. Queste videocamere perché ne hanno sostanzialmente uno ed è molto grande: in condizioni di buio totale, quando non c’è neppure un cielo stellato a rischiarare l’ambiente, queste telecamere sono completamente cieche e non registreranno alcuna immagine.

Quindi, confrontandole con le telecamere Led Infrarossi, le Low Lux hanno questo grandissimo problema. Infatti, come sappiamo, le IR Led comprendono una luce, irradiata da un led posto insieme alla videocamera, che illumina l’ambiente. Questa caratteristica rappresenta anche un loro limite: sappiamo, infatti, che la fonte di luce deve essere posta in maniera oculata. Se ciò non avviene, potrebbe verificarsi che alcune zone della ripresa rimangano completamente al buio e vi siano dei punti ciechi che i malviventi possono sfruttare. Questa situazione non avverrebbe con le Low Lux. Come abbiamo detto, un minimo di luce è più che sufficiente per avere una buona registrazione di sicurezza. Tuttavia, una fonte di luce, seppur minima, è necessario che vi sia.

In conclusione, la vostra scelta non può che dipendere dalle vostre necessità e bisogni, oltre che dal luogo in cui si collocherà la telecamera. Se sapete che una piccola fonte di luce sarà sempre presente, vi consigliamo senza dubbio le Low Lux. Al contrario, se per creare una costante fonte di luce dovete spendere cifre rilevanti, allora vi è molto più conveniente virare sulle Led Infrarossi.

Previous

Microspie e microtelecamere: possono essere intercettate?

Next

I software migliori per la videosorveglianza

1 Comment

  1. Francesco

    Tra le due mi verrebbe da propendere per la Low Lux, anche perché c’è sempre un a fonte di luce accesa all’esterno, che siano le stelle o le luci della strada. Qualcuno saprebbe darmi un consiglio in merito? grazie

Lascia un commento

Privacy, cookie policy e conformità GDPR

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén