La videosorveglianza online è sicura? Per molti la videosorveglianza in internet rappresenta il futuro, per altri invece solo un rischio, per via degli hacker che ne comprometterebbero la sicurezza.

Non è possibile negare che gli attacchi sono una realtà, in molti ricorderanno l’intrusione sul sistema del Pentagono da parte di un abile hacker, ma per correttezza è bene ricordare che l’hackeraggio di un sistema informatico o di videosorveglianza non è così semplice e può essere fatto solo da persone in possesso di conoscenze e tecnologie adatte.

Anche se la videosorveglianza non potrà mai essere sicura al 100%, è opportuno sapere che esistono tanti dispositivi capaci di elevare la sicurezza di un sistema, uno di questi è il DVR: un videoregistratore di ultima generazione garantisce la creazione di una rete con un protezione più alta. Altro piccolo consiglio è quello di non usare mai la porta 80 – una porta di collegamento normalemente usata per l’accesso a internet – cambiarla renderà molto più complicata la vita a chiunque voglia introdursi nel vostro sistema, anche sostituire con frequenza la password d’accesso è un’ottima mossa, ricordando di usare sempre numeri e lettere in maniera combinata.

Con questi piccoli accorgimenti si riesce a rendere l’hackeraggio un’operazione lunga e complicata e a scoraggiare i malintenzionati.

Nonostante tutto una videosorveglianza che sfrutta internet è un sistema molto valido per proteggere un’abitazione o una proprietà, oltre che comodo se si pensa che oggi le immagini possono essere controllate da remoto, accedendo al sistema da uno smartphone o da un tablet.

Videosorveglianza, internet e hacker 4.10/5 (82.00%) 4 voti