privacy

Videosorveglianza e privacy: cosa sapere 4.30/5 (86.00%) 4 voti

Impossibile parlare di videosorveglianza senza parlare della privacy. Sono due argomenti che vanno a braccetto ed è per questo che devono essere chiari entrambi a tutti. Infatti, non mancano di certo restrizioni e regole poco chiare che occorre sapere.

Il Garante per la Privacy

Tutte le regolamentazioni riguardanti videosorveglianza e privacy vengono stabilite dal Garante per la Privacy, ossia l’organo preposto a difendere i dati sensibili dei cittadini. Il Garante stabilisce che la videosorveglianza può essere effettuata senza restrizioni nella propria abitazione o proprietà privata. Quando, però, le telecamere di sorveglianza sono installate in un condominio, in un’area condivisa o addirittura pubblica il discorso è totalmente diverso. E le regole sono ben precise.

Infatti, nel caso non si tratti di un’area privata, le immagini e gli eventuali audio registrati non possono essere conservati oltre 24 ore dalla registrazione, a meno che non siano necessarie alle investigazioni giudiziarie e di Polizia.

Non solo: ci sono regole ben precise anche riguardo le aree coinvolte. Le aree in cui vi è videosorveglianza devono essere dotate di cartelli che segnalano la presenza di telecamere. Questa regola, però, non è sempre valida.  Qualora le riprese fossero effettuate per fini di sicurezza e tutela dell’ordine pubblico, soprattutto se finalizzate alla prevenzione di reati o atti di vandalismo e alla sicurezza sul lavoro, non necessitano dell’obbligo di segnalazione.

Casi particolari di videosorveglianza

Ci sono, infine, situazioni particolari in cui la videosorveglianza deve seguire regole specifiche.

Webcam turistiche. Le riprese di queste telecamere non devono permettere l’identificazione degli individui ripresi.
Videosorveglianza sul lavoro. a meno che non vengano precisi accordi con le rappresentanze sindacali aziendali, i dipendenti possono essere ripresi. Tuttavia, le telecamere di sorveglianza non possono essere installate in bagni, spogliatoi, camerini, ecc.
Strade e autostrade. È possibile fare riprese, ma queste devono essere utilizzate solo per scopi legati alla circolazione stradale.