il blog dedicato ai sistemi di videosorveglianza e antifurto

Category: fisco

detrazioni fiscali per l’installazione di impianti di videosorveglianza

I furti negli appartamenti aumentano e sempre di più nasce l’esigenza di proteggere la propria casa. Uno dei modi migliori e più tecnologici di farlo consiste nell’installazione di impianti di videosorveglianza. Questo sistema di protezione si sta diffondendo rapidamente in tutte le abitazioni grazie alla facilità di installazione e l’alto indice di sicurezza che garantisce. Altro importante vantaggio è la possibilità di potere ottenere detrazioni fiscali per l’installazione. Vediamo dunque di saperne di più sugli impianti di videosorveglianza.

In cosa consistono gli impianti di videosorveglianza?

Gli impianti di videosorveglianza consistono nell’utilizzo delle telecamere per la protezione degli ambienti. Uno degli impianti di videosorveglianza più semplice in vendita in commercio è quello che sfrutta le telecamere dei portatili opportunamente configurate con apposito software. Questo metodo però permette di sorvegliare solo parte degli ambienti da proteggere. Un sistema più sicuro consiste nel collocare più telecamere collegate ad un monitor.

Occorre un professionista per installare un impianto di videosorveglianza?

Non è necessario ricorrere all’aiuto di un tecnico per installare un impianto di videosorveglianza. In commercio è possibile trovare dei kit completi per installare degli impianti di videosorveglianza da soli e facilmente. Le istruzioni dettagliate permettono di installare la sorveglianza video, anche da remoto, per la propria casa in poco tempo. Questa è un’opzione utile soprattutto quando si è in vacanza e si vuole sorvegliare casa a distanza comodamente dal proprio cellulare senza dover fare altro.

I kit di videosorveglianza sono molto cari?

I kit di videosorveglianza non sono assolutamente cari. Il mercato offre prodotti di varia qualità e livello tecnologico. Tutto dipende dalle proprie esigenze di sicurezza. Anche i prodotti più economici garantiscono un buon livello di protezione. Se invece si desidera acquistare modelli sofisticati e ipertecnologici ovviamente il prezzo cresce ma anche la qualità ed il livello di sicurezza. Una breve ricerca nei siti di vendita di impianti di videosorveglianza online è utile per conoscere i vari modelli con le differenti funzionalità.

Quali sono le detrazioni fiscali per gli impianti di videosorveglianza?

Installare un impianto di videosorveglianza in questo momento è particolarmente conveniente grazie ai benefici della Legge di stabilità del 2016 riconfermata anche per il 2017. Installando un impianto di videosorveglianza si può ottenere una detrazione del 50% ed un tasso di percentuale IVA del 10% sulle spese sostenute. Un bel risparmio per chi vuole rendere la propria casa sicura da eventuali intrusioni esterne. Questo bonus è un’occasione da prendere al volo anche perché non si sa se nel futuro sarà riproposto. Investire per la sicurezza dei propri cari e dei propri beni è una priorità assoluta.

Detrazioni Fiscali per Telecamere di Sorveglianza

detrazioni fiscali telecamereAnche le telecamere di sorveglianza o comunque un sistema di antifurto, possono godere delle detrazioni fiscali del 50%. Proprio come accade per le ristrutturazioni edilizie, il bonus riguarda anche questi sistemi di sicurezza. Come previsto dalla cosiddetta legge di stabilità , legge numero 190 del 23 dicembre 2014, è stato prorogato per tutto il 2015 il bonus fiscale che scenderà al 36% nel 2016.

Rifacendosi a quello previsto dal d.l. 201/2011 sono detraibilile spese sostenute per interventi idonei a a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti (compreso il furto) da parte di terzi“. Non solo quindi impianti di videosorveglianza (pure telecamere collegate con centri di vigilanza privati ), ma anche antifurti, portoncini blindati, grate sulle finestre.

La detrazione fiscale è spalmata su 10 anni. Ad esempio se il nostro impianto di videosorveglianza costa 3000 euro, noi possiamo portare in detrazione il 50%, ma in 10 rate. Quindi 1500/10 , ogni anno è possibile detrarre 150 euro sulla dichiarazione dei redditi.

Per fruire della detrazione, basta pagare le fatture con bonifico bancario o postale e indicare in dichiarazione dei redditi gli estremi catastali del fabbricato. La detrazione si applica anche per i lavori eseguiti in economia, cioè direttamente dal proprietario che ne ha le capacità In tal caso.

Sono detraibili le sole spese pagate con bonifico bancario , nella fattispecie telecamere, sensori, centrale e ovviamente anche le spese per la progettazione e l’installazione da parte del tecnico.

C’è anche la possibilità di usufruire dell’ IVA agevolata al 10% ma solo su una parte della spesa, ovvero sulla differenza tra costo totale e costo dei beni significativi (telecamere, sensori ecc). Ad esempio spesa totale del sistema 5000 euro di cui 3000 per i beni significativi. 5000-3000=2000, l’iva al 10% è applicata solo su 2000 euro, sul resto sarà al 22%.

L’acquisto delle sole telecamere, senza la contestuale fornitura anche della manodopera per l’installaxione è soggetto all’ aliquota del 22%, non potendosi applicare le regole previste sui beni significativi per gli impianti di sicurezza, che prevedono la riduzione dell’Iva al 10% solo se forniti con la manodopera per l’installazione (Dm 29 dicembre 1999, articolo 2, comma 10, legge 191/ 2009, circolare 71/E/2000).

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén