allarme wireless anti jamming

I ladri sempre di più usano il jammer, per cui è molto importante riuscire a difendersi anche grazie all’uso di un allarme wireless anti jamming. Ma che cos’è esattamente il jammer? Si tratta di apparecchi che sono noti anche come disturbatori di segnale e che vengono utilizzati dai malintenzionati per interferire con il funzionamento degli impianti antifurto. Quando sentiamo parlare di questi apparecchi possiamo essere molto impauriti, perché ci sentiamo più insicuri. Eppure abbiamo la possibilità di difenderci grazie alle innovazioni tecnologiche che i sistemi di sicurezza mettono oggi a nostra disposizione, come può essere, per esempio, nel caso dell’allarme wireless anti jamming.

Come può interferire il jammer negli impianti antifurto

Il problema certo si pone di più per gli antifurto wireless, che sempre di più sono installati nelle abitazioni. Infatti dobbiamo ricordare come le centraline di questi impianti senza fili riescono a comunicare con i sensori attraverso onde radio.

Nel caso in cui avviene un’effrazione o un tentativo di intrusione, la centralina invia una chiamata GSM, avvertendo, oltre che le forze dell’ordine dove previsto, anche il proprietario dell’abitazione attraverso il telefono.

Con i jammer, questi apparecchi che sono capaci, come abbiamo precisato, di interferire con gli allarmi wireless, i malintenzionati, attivandoli nelle vicinanze di un’abitazione in cui vogliono introdursi, interferiscono nella trasmissione delle onde radio.

Questo comporta delle conseguenze da non sottovalutare, perché la relativa intrusione, anche se viene rilevata dai sensori, non può essere comunicata alla centralina. Quindi accade che non viene azionato l’allarme e non scatta nemmeno la sirena.

Come difenderci con i sistemi anti jammer

Alcune centrali wireless sono dotate di una funzione anti jamming apposita, in modo da riuscire comunque a garantire un certo grado di sicurezza per la nostra abitazione anche quando i malintenzionati usano i sistemi jammer per interferire con la comunicazione.

I sistemi anti jamming sono capaci di rilevare una situazione di saturazione prolungata dei canali radio normalmente utilizzati per comunicare con i sensori oppure possono essere progettati e messi a punto per accorgersi di un’assenza di comunicazione bidirezionale. È proprio in questo caso che i sistemi anti jamming si attivano, generando un allarme antisabotaggio.